• Mariano Deidda


    Unico nel suo genere, sei dischi dedicati alla grande letteratura e alla poesia, anarchico e visionario come il grande chansonnier francese Leo Ferrè, di cui Deidda è un grande estimatore.Nato ad Iglesias in Sardegna,rappresenta una delle figure più interessanti e raffinate del panorama della nuova musica d'autore italiana.E' musicista, autore e interprete.Un'artista davvero particolare fuori dagli schemi, usa solo strumenti acustici, scrive sul pentagramma e utilizza per le registrazioni casalinghe un piccolo vecchio "Geloso".Un'artista che ha saputo mettere da parte con un gesto di umiltà le sue parole, per scegliere, preferire quelle dei grandi poeti che ha imparato ad amare. Nel 1998 con il produttore Vince Tempera, esce per Sony Music "L'ERA DEI REPLICANTI" ritenuto dalla stampa specializzata disco rivelazione dell'anno. Nello stesso anno Deidda rappresenta la nuova canzone d'autore italiana all' EXPO MONDIALE DI LISBONA. Nel 2000 decide di mettere in musica le parole dello scrittore portoghese Fernando Pessoa nella traduzione di Antonio Tabucchi. Prende forma cosi' il progetto "DEIDDA INTERPRETA PESSOA" con il primo cd realizzato e distribuito dalla LUSOGRAM di Lisbona. Nel 2003, sempre con la produzione di Vince Tempera, Deidda pubblica il secondo lavoro dedicato agli scritti di Pessoa, al quale prendono parte musicisti di fama internazionale come ENRICO RAVA,GIANNI COSCIA e STEFANO BAGNOLI, creando una suggestiva atmosfera con perfetto impasto jazz e musica da camera. Il brano "Nel mio spazio interiore" interamente scritto da Deidda dà il titolo all'intero album.                                                                                              Nel 2005 il progetto prosegue con "L'INCAPACITA' DI PENSARE", special guest il grande MIROSLAV VITOUS, contrabbassista dei leggendari WEATHER REPORT che con la sua inconfondibile presenza ha caratterizzato attraverso un ritmo speciale e personale le trame sonore di questo lavoro che contiene anche due brani scritti da Deidda "UN LIBRO PER TE” e “HO VISTO I CAPRIOLI SULLA COLLINA". Il 2005 vede anche l'uscita di un cofanetto contenente i primi tre cd che Deidda ha dedicato al grande scrittore portoghese. Giudicato uno tra gli otto migliori lavori musicali dell'anno.( LA STAMPA 20 DICEMBRE 2005) Nel 2006 Deidda è impegnato in un tour nei piu' importanti teatri d'Europa. In Libano a Beirut rappresenta l'Italia al "LE FESTIVAL DU POEME CHANTE' " organizzato dall'UNESCO, dove, per la prima volta, i versi di Fernando Pessoa vengono tradotti in lingua araba. Nel 2007 Deidda questa volta affronta la scrittrice sarda premio Nobel per la letteratura Grazia Deledda con un lavoro raffinatissimo prodotto dalla PROMO MUSIC con il contributo dell' ISRE ( istituto superiore regionale etnografico della Sardegna) a cui hanno collaborato ancora una volta musicisti importanti del panorama jazz internazionale, a cominciare dal mitico trombettista  KENNY WHEELER e SASHA KARLIC all'oud. Il 2008 vede Deidda impegnato in un doppio lavoro "live" su Fernando Pessoa. Nel 2009 a Deidda viene assegnato il " Premio Isola Poesia" dalla città di Catania per l'impegno dedicato alla trasformazione in musica dei versi di grandi poeti. 2011 - Nel “cantare Pavese”, Mariano Deidda, riesce a coniugare raffinate e ricercate atmosfere jazzistiche, dense di “Impressionismo”, con il marcato colore della musica popolare, in un tutto profondamente armonico, accentuando con grazia e passione - come dice Pessoa - l’intensa emozione dei versi del grande scrittore piemontese. 2013 - Mensagem di Mariano Deidda